La rubrica di ICC Italia “L’esperto risponde” si arricchisce del contributo del Dott. Giancarlo Pietrangeli, Componente del Gruppo di Revisione Incoterms® di ICC Italia.

Quesito

La mia ditta ha acquistato secondo la regola Incoterms® FOB porto di partenza un carico di componentistica meccanica dal valore complessivo di Euro 1.500.000 da una azienda cinese, trasportato via mare in 4 container FCL/FCL (riempiti e sigillati dalla ditta mittente), due dei quali sono stati danneggiati quasi completamente da un tifone, del cui arrivo il vettore era stato messo a conoscenza dalle Autorità competenti, che ha investito il porto di partenza causando danni per circa 660.000 Euro. Vorrei sapere perché, nonostante avessimo stipulato una garanzia assicurativa in abbonamento, integrata dalla clausola ICC All Risks a) con un massimale di € 500.000, non ci è stato riconosciuto un indennizzo pari al massimale stesso, ma soltanto un importo parziale pari a € 220.000. Vorrei inoltre sapere se esiste la possibilità di recuperare parte del danno dal mittente/venditore. Grazie per l’attenzione.

Risposta

Premesso che con i container sarebbe stato più opportuno utilizzare la resa FCA anziché FOB, il quesito offre la possibilità di evidenziare l’importanza del fattore assicurativo, anche quando non richiesto obbligatoriamente dalle condizioni Incoterms®, e, pur comprendendo la delusione dell’Azienda, posso anticipare che la liquidazione del sinistro subito è stata effettuata in maniera corretta.

I 4 container FCL/FCL sono stati consegnati regolarmente al vettore marittimo come da pattuizione contrattuale; pertanto, da quel momento la merce viaggiava a rischio dell’acquirente. Il Venditore/mittente, in assenza di specifiche riserve elevate dal vettore marittimo all’atto del ricevimento dei containers, non aveva più alcun obbligo né responsabilità verso detta merce.

La merce, quindi, è stata danneggiata quando la stessa era nelle mani e sotto la responsabilità del vettore marittimo che avrebbe dovuto avere “la diligenza del buon padre di famiglia” e adoperarsi alla protezione delle merci e dei container, avendo appreso dell’imminente arrivo di un tifone.

Dal quesito posto, si evince che la merce viaggiava con una polizza Trasporti marittima corrispondente alla clausola ICC All Risks a) con un massimale di € 500.000. Sebbene il sinistro risulti risarcibile a termini contrattuali, lo stesso non può essere risarcito integralmente nei limiti del massimale (€500.000) in quanto la polizza da Voi sottoscritta risulta essere a valore intero.

L’assicurazione a valore intero è la tipologia di assicurazione per la quale il valore assicurato deve corrispondere al valore dei beni assicurati (valore assicurabile). Nel caso in cui il valore dei beni assicurati sia superiore al valore assicurato si ha sottoassicurazione, in cui si applica la regola proporzionale per cui l’assicuratore indennizza il danno solo in parte, in proporzione al rapporto tra valore assicurato e valore assicurabile.

La merce era sotto assicurata in quanto il valore complessivo della spedizione superava € 1.500.000, mentre il massimale di polizza era di € 500.000.

Per quanto sopra esposto, la polizza “a valore intero” ai sensi dell’art. 1907 c.c. prevede l’applicazione della regola proporzionale nella stessa percentuale della scopertura assicurativa.

L’indennizzo di € 220.000 da ricevuto dalla Compagnia di assicurazione risulta pertanto corretto, in quanto il massimale di polizza risultava 1/3 dell’effettivo valore delle merci e conseguentemente è stato liquidato 1/3 del valore del danno.

Il mio consiglio per il futuro è quello di verificare sempre il valore della partita di merce che si vende o si acquista in modo tale da poter richiedere al proprio assicuratore un incremento del massimale di polizza per quella specifica spedizione per non incorrere nelle problematiche in parola.

Nessuna azione potrà essere svolta nei confronti del Venditore, mentre si potrebbe tentare (anche se con esito incerto) un’azione di regresso nei confronti del vettore marittimo, che sicuramente invocherà la “causa di forza maggiore” vista l’intensità del tifone.

Prossimi corsi

Incoterms® & aspetti documentali e pagamenti
Incoterms® & contratto di trasporto e assicurazione
Incoterms® & profili doganali e IVA
Incoterms® & contratti

Start typing and press Enter to search