Blocco dei licenziamenti, incentivi all’esodo e diritto del lavoro emergenziale: cosa accadrà nel 2021?

Categoria:
Giovedì, 17 dicembre 2020 | Ore 18.00 – 19.00 
LA PARTECIPAZIONE È GRATUITA

 

Descrizione

Descrizione

La pandemia in atto ha imposto al Governo scelte inedite, tra cui il blocco dei licenziamenti sino al 31 marzo 2021 con alterazione del delicato equilibrio tra diritto al lavoro e diritto alla libera iniziativa economica dell’impresa, entrambi costituzionalmente sanciti. Occorre interrogarsi, dunque, sull’opportunità di un blocco prolungato e generalizzato, ma anche sulla sua tenuta costituzionale. Ad esso, fanno eccezione solo alcune residuali ipotesi, tra cui gli accordi sindacali di incentivo all’esodo, sulla cui natura è interessante indagare. Insomma, il diritto del lavoro muta pelle con l’emergenza. A questa novità, si aggiungono l’uso diffuso dello smart working o, in alternativa, degli strumenti di sostegno al reddito, la nuova normativa in materia di sicurezza, la nuova centralità dei lavoratori fragili. Cosa accadrà nel 2021?

Q&A

La partecipazione è gratuita fino al raggiungimento del numero massimo di partecipanti. Verrà data priorità agli Associati ICC Italia.

Per partecipare alla discussione in maniera attiva le consigliamo di iscriversi al gruppo Linkedin ICC Italia Knowledge Sharing Platform. Potrà utilizzare la Piattaforma per entrare in contatto con i professionisti che parteciperanno all’incontro e per suggerire casistiche o quesiti da approfondire nel corso del Webinar.

Relatori

Ciro Cafiero
Studio Cafiero Pezzali & Associati

Destinatari

Aziende e professionisti

Durata

Giovedì, 17 dicembre 2020 | Ore 18.00 – 19.00

Dove

Collegamento su piattaforma Cisco Webex Meetings