In Ambiente ed energia, Knowledge Sharing Platform, Press News, Primo Piano

ICC Italia dedica uno spazio agli Associati con un ciclo di interviste volto a condividere esperienze e competenze. Ospite di questo primo appuntamento Laura Gori, Ceo di Way2Global, B Corp specializzata in traduzioni e brand identity.

Way2Global società benefit entra in ICC Italia.  Quanto è importante per voi l’impegno di ICC per la sostenibilità, finanziaria e non, ed in particolare per il rispetto dell’accordo di Parigi sul clima Cop21?

Way2Global è una startup nata come Società Benefit e poi certificata B Corp che è stata costruita sul concetto di Sostenibilità. Dove questo concetto ricomprende tutte le dimensioni dell’impresa a 360 gradi: economico-finanziaria, ma anche sociale e ambientale.

Con riferimento agli accordi di Parigi, siamo orgogliosi di essere tra le 500 B Corp che alla COP25 di Madrid due anni fa si sono impegnate ad anticipare la neutralità carbonica del proprio business al 2030, ossia di 20 anni rispetto agli accordi di Parigi.

E con la nostra attività ci siamo spinti ancora oltre, traguardando la neutralità carbonica delle nostre Green Translations nella Giornata Mondiale della Terra lo scorso 22 aprile 2020.

La lotta alle disparità di genere è uno dei pilastri dell’attività di ICC in Italia e nel mondo. Quanto conta per una B Corp come la vostra l’impegno contro le discriminazioni?

Way2Global è una società a prevalenza femminile (è donna il 70% dell’assetto proprietario e dell’organico), da sempre in prima linea nelle battaglie per l’SDG#5 sulla parità di genere. Come Founder & CEO sono attiva e militante nelle maggiori associazioni di rappresentanza femminili sia a livello nazionale che globale (Inclusione Donna, GiustoMezzo, B Women Italy/Women4Solutions, Unstoppable Women, Inspiring Fifty), e ho sottoscritto i WEP (Women Empowerment Principles) di UN Women, così come la Carta per le Pari Opportunità di Fondazione Sodalitas.

Internamente al perimetro aziendale siamo un “laboratorio di womenomics” che regolamenta la diversity e l’inclusione con policy ad hoc, con l’ideazione e l’attuazione di best practice innovative e pluripremiate che fissano nuovi benchmark in materia di conciliazione vita-lavoro, welfare, e pari opportunità, e soprattutto con l’integrazione di KPI di inclusione e pari opportunità nel piano industriale che misurano ad esempio la percentuale di donne in posizioni apicali e/o la percentuale di donne sul totale del personale.

ICC ITALIA

Entra a far parte di una rete di imprese e professionisti provenienti da più di 130 paesi, tra cui figurano le più grandi imprese internazionali, PMI, Associazioni di Categoria e Camere di Commercio. Scopri qui tutti i servizi riservati ai nostri Associati.

Recent Posts

Start typing and press Enter to search