In Ambiente ed energia, Primo Piano

In occasione dell’Earth Day 2021, la Commissione europea accoglie con favore l’accordo provvisorio sulla European Climate Law. Si tratta di uno degli elementi chiave del Green Deal europeo, la norma europea sul clima che sancisce l’impegno dell’UE verso la neutralità climatica. Quest’ultima dovrà essere raggiunta entro il 2050 con l’obiettivo intermedio di ridurre le emissioni nette di gas serra di almeno il 55% entro il 2030, rispetto ai livelli del 1990.

Questo accordo sul clima è una pietra miliare per la Commissione europea che si appresta a realizzare uno degli impegni annunciati nel luglio 2019.

La presidente Ursula von der Leyen: “Sono lieta che abbiamo raggiunto un accordo su questo elemento centrale del Green Deal europeo. Il nostro impegno politico di diventare il primo Continente a raggiungere la neutralità climatica entro il 2050 è ora anche un vincolo giuridico. È il nostro impegno vincolante per i nostri figli e nipoti.”

Il vicepresidente esecutivo per l’European Green Deal, Frans Timmermans: “Questo è un momento storico per l’UE. Abbiamo raggiunto un accordo ambizioso per inserire il nostro obiettivo di neutralità climatica in una legislazione vincolante, a guida delle nostre politiche per i prossimi 30 anni. La legge sul clima darà forma alla ripresa dell’UE e assicurerà una transizione verde socialmente giusta. L’accordo di oggi rafforza anche la nostra posizione come leader globale nell’affrontare la crisi climatica. Quando i leader mondiali si riuniranno per la Giornata della Terra, l’UE si presenterà al tavolo con questa notizia positiva, che speriamo possa ispirare i nostri partner internazionali. Questo è un buon giorno per il nostro pianeta.”

GLI OBIETTIVI DELLA EUROPEAN CLIMATE LAW

Oltre all’obiettivo di neutralità climatica del 2050, l’accordo rafforza il quadro europeo dell’azione sul clima introducendo i seguenti elementi:

  • Taglio delle emissioni di CO2 dell’UE attraverso un regolamento LULUCF più ambizioso, per il quale la Commissione presenterà delle proposte nel giugno 2021.
  • Fissazione di un obiettivo climatico per il 2040, tenendo conto della stima indicativa dei gas serra per il 2030-2050 che sarà pubblicata dalla Commissione.
  • Emissioni negative di CO2 dopo il 2050.
  • L’istituzione del Comitato consultivo scientifico europeo sul cambiamento climatico, che fornirà una consulenza scientifica indipendente.
  • Disposizioni più forti per contrastare il cambiamento climatico.
  • Maggiore coerenza nelle politiche dell’Unione con l’obiettivo della neutralità climatica.
  • Definizione di tabelle di marcia specifiche per settore che traccino il percorso verso la neutralità climatica.

La Commissione ha presentato la sua proposta di legge europea sul clima il 4 marzo 2020. Una volta che l’accordo provvisorio sarà formalmente approvato dal Parlamento e dal Consiglio, la legge europea sul clima sarà pubblicata nella Gazzetta ufficiale dell’Unione ed entrerà in vigore.

Recent Posts

Start typing and press Enter to search