In Press News, Primo Piano

Nel corso dei suoi 100 anni di storia, ICC ha promosso regole certe per il business globale. Il sostegno al commercio globale ha previsto iniziative e servizi tra cui quelli erogati attraverso la Corte Internazionale di Arbitrato ICC (ICC Court).

La partnership vedrà Jus Mundi, il motore di ricerca specializzato nel diritto internazionale e l’arbitrato, fornire pieno accesso a tutti i lodi pubblicabili della Corte ICC. Saranno a disposizione degli utenti i lodi e i relativi documenti emessi a partire dal 1° gennaio 2019.

Il Presidente della Corte ICC, Alexis Mourre: “La pubblicazione dei lodi ICC grazie ad un partner di fiducia è un importante sviluppo per migliorare la trasparenza nell’arbitrato ICC. La maggiore disponibilità dei lodi contribuirà a migliorare la qualità dell’arbitrato ICC e a rafforzare la legittimità dell’arbitrato in generale”.

Jus Mundi nasce proprio dall’idea che l’informazione sul diritto internazionale e sull’arbitrato debba essere accessibile in tutto il mondo, rafforzando il ruolo del diritto internazionale.

SENTENZE ARBITRALI ONLINE

Il Segretario Generale di ICC John W.H. Denton AO ha sottolineato l’importanza dell’accordo che rende accessibili online i lodi arbitrali ICC. “ICC è in una posizione unica per fornire soluzioni che facilitano il commercio aperto e gli investimenti – comprese le soluzioni per consentire lo sviluppo dell’arbitrato per un mondo migliore”.

Jean-Rémi de Maistre, CEO di Jus Mundi: “ICC e Jus Mundi condividono lo stesso ideale: portare pace e prosperità attraverso il diritto. Siamo orgogliosi di questa partnership che renderà l’arbitrato internazionale, gli investimenti e il diritto commerciale più accessibili ai professionisti legali e agli attori economici di tutto il mondo”.

La partnership tra ICC e Jus Mundi è in linea con l’impegno della Corte ICC di pubblicare i suoi lodi arbitrali entro il 1° aprile 2021. Si tratta di una scelta che mira ad accrescere la trasparenza senza compromettere la riservatezza – una caratteristica chiave dell’arbitrato come strumento di risoluzione delle controversie.

LE FASI DI CONTROLLO

Il processo di pubblicazione dei lodi arbitrali della Corte ICC prevede quattro fasi. In primo luogo, ai sensi della nota ICC alle parti e ai tribunali arbitrali sulle procedute d’arbitrato, la Corte ICC garantisce che qualsiasi parte possa opporsi alla pubblicazione dei lodi in qualsiasi momento.

In secondo luogo, tutti i dati personali presenti nei lodi e nei documenti correlati vengono eliminati tramite pseudonimizzazione o anonimizzazione. I nomi degli arbitri e i relativi studi legali delle parti non vengono cancellati.

In terzo luogo, dopo la pseudonimizzazione o l’anonimizzazione, Jus Mundi converte il lodo o il documento correlato in un documento digitale. Quest’ultimo dovrà essere approvato dalla Corte ICC.

Infine, dopo i controlli finali e l’approvazione della Corte ICC il documento pubblicabile è inviato per informazione alle parti. Solo a questo punto Jus Mundi pubblica il lodo ICC o il documento correlato rendendo le informazioni reperibili attraverso il suo motore di ricerca.

ICC e Jus Mundi lavoreranno insieme per migliorare l’accesso globale ai lodi arbitrali pubblicabili, sostenendo il diritto internazionale e facilitando il libero commercio.

Articoli recenti

Start typing and press Enter to search